Getter sulle finali, sto tranquillo?

#1
Salve ragazzi, ieri mentre facevo una foto alle valvole ho notato una cosa strana.. una sorta di alone posteriore che non si nota se non si guarda con una luce puntata (infatti l'ho notato perché avevo il flash, erroneamente).\nIncuriosito, ho lasciato raffreddare l'ampli e ho tolto le 6L6 della Tung Sol.. \n\nEcco l'alone:\n\n
Immagine
\n\nCome si vede, sopra si nota l'alone mentre dall'altra parte no (infatti a valvole montate non si nota nulla). Dietro c'è questo alone.. ho cercato in internet e ho scoperto che si dovrebbe chiamare effetto "getter". Molti dicono sia normale, altri che sono le valvole fortemente usurate.\n\nVoi cosa sapete dirmi? Ho le valvole su da gennaio 2014, l'ampli ha un utilizzo normale, non esagerato, non lo tiro mai neanche in concerto (è un Hot Rod Deluxe III), bias a 65, rispetto sempre l'attesa standby - on.. e non lo muovo dopo aver finito di suonare finché non si sfredda. C'è da dire che le valvole non mi danno cali di volume o di bassi, però non vorrei che mi piantassero durante un concerto :-P \n\nGrazie a tutti :)
Immagine

Re: Getter sulle finali, sto tranquillo?

#2
E' un effetto fisiologico, dovuto alle alte temperature dei filamenti valvolari che in pratica, col tempo, cuociono il vetro. Tieni però conto che le valvole, come le lampade da illuminazione possono sempre piantarti in asso, non dipende dall'alone ma dalla loro struttura. Per stare tranquilli, bisognerebbe avere una valvola di ricambio per pre e finale sempre di scorta.

Re: Getter sulle finali, sto tranquillo?

#3
E' un po' di usura, come è normale che sia. Le valvole termoioniche hanno vita utile MEDIA intorno alle 1000 ore di lavoro. Valvole scadenti possono durare anche la metà, valvole ottime anche il doppio o quasi.\n\nPotrebbe essere il getter, anche se il getter "dovrebbe" essere abbastanza simmetrico visto che è dovuto ad una ossidazione di un metallo con l'ossigeno residuo dovuto ad imperfezioni nella creazione del vuoto durante la fabbricazione.\n\nPiù facile che le temperatura abbiano un po' "cotto" il vetro, come già detto, oppure che fra anodo e catodo non viaggino soltanto elettroni ma si stacchi anche qualche ione metallico che poi si deposita sull'involucro.\n\nIn ogni caso, finchè il suono si mantiene di buona qualità, le valvole funzionano bene... quando si esauriscono le senti. Il suono diventa sgonfio in prima battuta (poco attacco, soprattutto, e poca definizione) e poi l'ampli perde di potenza.
Fender Strat Am. St. 1991
Gibson LP Studio 2002
Takamine P1DC
Zoom G5 -> DB Cromo 8+

Chitarre che ho avuto: MusicMan Axis SS % Vigier Excalibur % Fender Malmsteen, Strat Am.St. 2006, Classic Pl. 60 e T-Bucket 400CE % Dean ML USA % Ibanez RGT3020, A300E-VV e SIX70FDBG % Jackson RX10D % Yamaha Pacifica 112 e 821

https://www.facebook.com/upset.milano/
https://www.facebook.com/insolitamente.trio

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti