Re: CBS, quando le Fender suonavano male

#38
Boh, il mio liutaio dice di sì :)
Fender Stratocaster U.S.A. '09\nTestata Dangelo ABacuc 15\nVox V847-A, Kor DP9, TC Hall Of Fame \nVendo Delay DeSalvo e una Washburn MG 70 degli anni 90 ;) \nhttp://www.mercatinomusicale.com/mm/a_washburn-mg-70_id3711679.html\n\n"Music is for everyone. Only the publishers believe that someone can possess" John Lennon

Re: CBS, quando le Fender suonavano male

#39
Ho sentito anch'io questa cosa dell'incremento del sustain, ed anche di una qualche migliore resistenza strutturale a presunte deformazioni (warp) del manico.\nNon penso, francamente, che alla resa dei conti vi sia alcunché di percepibile.\nDa quanto si legge (The Stratocaster chronicles, ma anche altrove ivi compreso il sito Fender ufficiale) il palettone nacque per l'esigenza avvertita da CBS di avere a disposizione spazio per un logo più leggibile e visibile in foto, da lontano etc.

Re: CBS, quando le Fender suonavano male

#42
CoB ha scritto:Beh secondo alcuni anche la tastiera influisce enormente sul suono, e parliamo anche lì di pochi grammi di legno ;)
\n\nCerto che influisce ma sul tono più acuto o più grave, dipende dall'essenza del legno ma per il sustain è diverso, per aumentare il sustain devi aumentare la massa che vibra, e tra una paletta degli anni 70 e le altre la differenza è troppo poca per dare un risultato sensibile a mio avviso.

Re: CBS, quando le Fender suonavano male

#43
Sul numero di Chitarre di giugno 2013 Satriani dice che la striscia di rinforzo dietro al manico influisce sul suono più di quanto si pensi... insomma, ci sono due correnti di pensiero mi pare di aver capito. Chi dice che il suono lo danno il body, il manico e la tastiera, e chi dice che lo danno i tre precedenti più paletta, o la striscia di rinforzo del manico o un bullone dietro la paletta come nella mia Washburn MG-70... correggetemi se sbaglio
Fender Stratocaster U.S.A. '09\nTestata Dangelo ABacuc 15\nVox V847-A, Kor DP9, TC Hall Of Fame \nVendo Delay DeSalvo e una Washburn MG 70 degli anni 90 ;) \nhttp://www.mercatinomusicale.com/mm/a_washburn-mg-70_id3711679.html\n\n"Music is for everyone. Only the publishers believe that someone can possess" John Lennon

Re: CBS, quando le Fender suonavano male

#44
tutto può influire, e a livello di fisica ci saranno dei cambiamenti. Il discorso è: quando questi cambiamenti diventano apprezzabili per il nostro orecchio? Riguardo alla grandezza della paletta o al bullone dietro di essa, sembra che possa avere importanza sullo spostamento dei "dead points" che possono verificarsi sulla tastiera, piuttosto che influire sul sustain.

Re: CBS, quando le Fender suonavano male

#45
Bisognerebbe fare un confronto con due chitarre verniciate allo stesso modo, e uguali in tutto e per tutto tranne per la paletta.
Fender Stratocaster U.S.A. '09\nTestata Dangelo ABacuc 15\nVox V847-A, Kor DP9, TC Hall Of Fame \nVendo Delay DeSalvo e una Washburn MG 70 degli anni 90 ;) \nhttp://www.mercatinomusicale.com/mm/a_washburn-mg-70_id3711679.html\n\n"Music is for everyone. Only the publishers believe that someone can possess" John Lennon

Re: CBS, quando le Fender suonavano male

#46
tigerwalk ha scritto:
CoB ha scritto:Beh secondo alcuni anche la tastiera influisce enormente sul suono, e parliamo anche lì di pochi grammi di legno ;)
\n\nCerto che influisce ma sul tono più acuto o più grave, dipende dall'essenza del legno ma per il sustain è diverso, per aumentare il sustain devi aumentare la massa che vibra, e tra una paletta degli anni 70 e le altre la differenza è troppo poca per dare un risultato sensibile a mio avviso.
\n\nBeh dipende da cosa si intende per "influenzare". Perchè un conto è percepire la differenza ad orecchio, un altro è stabilire che l'influenza c'è ma è poco avvertibile. \nSicuramente saprai che ci sono correnti di pensiero per le quali il suono dello strumento è dato in tutto e per tutto dai pickup, altri che dicono che in realtà è tutto merito del body+attacco del manico...per il sustain, ho letto che la parte che ha maggior influenza è l'attacco del manico, personalmente non sono d'accordo ma non ne ho la certezza ;)
"Don't tell me the sky is the limit when there are footsteps on the moon"
Lettura consigliata: Netiquette

Re: CBS, quando le Fender suonavano male

#47
CoB ha scritto:Beh dipende da cosa si intende per "influenzare". Perchè un conto è percepire la differenza ad orecchio, un altro è stabilire che l'influenza c'è ma è poco avvertibile. \nSicuramente saprai che ci sono correnti di pensiero per le quali il suono dello strumento è dato in tutto e per tutto dai pickup, altri che dicono che in realtà è tutto merito del body+attacco del manico...per il sustain, ho letto che la parte che ha maggior influenza è l'attacco del manico, personalmente non sono d'accordo ma non ne ho la certezza ;)
\nIo credo che il suono della chitarra dipenda in misura diversa da tutte le sue componenti, altrimenti un cambio di pickups o di ponte etc. potrebbe trasformare una entry level in una custom shop, cionondimeno, ritengo che l'apprezzabilità di un cambiamento a livello uditivo (oggettivo e non emozionale) per essere avvertito deve avere una certa importanza ossia, non posso aspettarmi un sensibile cambiamento sonoro se mi accingo a sostituire le meccaniche, piuttosto che mettere un pezzo di metallo da un etto sulla paletta. In definitiva credo che se una chitarra con il palettone suona meglio o peggio di una con una paletta piccola, la responsabilità di questa differenza non può essere addossata alla sola paletta :-)

Re: CBS, quando le Fender suonavano male

#48
Concordiamo tutti nel dire che la paletta CBS è una figata, almeno? :) \n
Immagine
\n
Immagine
\n
Immagine
Fender Stratocaster U.S.A. '09\nTestata Dangelo ABacuc 15\nVox V847-A, Kor DP9, TC Hall Of Fame \nVendo Delay DeSalvo e una Washburn MG 70 degli anni 90 ;) \nhttp://www.mercatinomusicale.com/mm/a_washburn-mg-70_id3711679.html\n\n"Music is for everyone. Only the publishers believe that someone can possess" John Lennon

Re: CBS, quando le Fender suonavano male

#51
tigerwalk ha scritto:
CoB ha scritto:Beh dipende da cosa si intende per "influenzare". Perchè un conto è percepire la differenza ad orecchio, un altro è stabilire che l'influenza c'è ma è poco avvertibile. \nSicuramente saprai che ci sono correnti di pensiero per le quali il suono dello strumento è dato in tutto e per tutto dai pickup, altri che dicono che in realtà è tutto merito del body+attacco del manico...per il sustain, ho letto che la parte che ha maggior influenza è l'attacco del manico, personalmente non sono d'accordo ma non ne ho la certezza ;)
\nIo credo che il suono della chitarra dipenda in misura diversa da tutte le sue componenti, altrimenti un cambio di pickups o di ponte etc. potrebbe trasformare una entry level in una custom shop, cionondimeno, ritengo che l'apprezzabilità di un cambiamento a livello uditivo (oggettivo e non emozionale) per essere avvertito deve avere una certa importanza ossia, non posso aspettarmi un sensibile cambiamento sonoro se mi accingo a sostituire le meccaniche, piuttosto che mettere un pezzo di metallo da un etto sulla paletta. In definitiva credo che se una chitarra con il palettone suona meglio o peggio di una con una paletta piccola, la responsabilità di questa differenza non può essere addossata alla sola paletta :-)
\n\nE' tutto molto soggettivo...noi qua possiamo discutere all'infinito ma, alla fine una verità assoluta su queste cose non esiste.\n\nAmo le chitarre PRS e per evidenti problemi finanziari me ne sono potute permettere 2 (ordinandole per altro con buona dose di rischio in UK...una nuova e una Ex-demo).\n\nBene sono 2 PRS made in USA...alcuni che le vedono ti dicono che sono entusiasti del suono, che sono 2 chitarre fantastiche...e tante cose che fanno giustamente piacere, ma mi interessa relativamente, l'importante è che facciano al caso mio.\nSe guardi sul mercatino musicale e trovi una Pre-factory (cioè prima del 1994 quando il buon Paul Smith convertì il suo laboratorio semi-artigianale in una fabbrica vera e propria) tutti dicono che quelle chitarre sono inimitabili che suonano il doppio di quelle nuove e si sprecano nelle frasi di rito del tipo:\n\n- Niente a che vedere con la produzione attuale\n- Quelle ancora prodotte a mano \n- quelle coi pick-up avvolti in maniera artigianale\n- Quelle con il ponte in fusione unica\n- quelle con la tastiera in palissandro brasiliano\n\nOra sul palissandro brasiliano e il ponte in fusione unica hanno ragione, nel senso che il primo era presente su gran parte del pre-factory...il secondo era un ponte non prodotto da PRS ma acquistato e che PRS ha sostituito con uno identico di propria produzione fatto di due parti avvitate.\nQuanto influisca sul suono lo lascerei giudicare ad una persona che ne ha suonate, almeno 2 per ogni tipo...e più di tutto mi viene da dire: è possibile che Paul Smith si sia improvvisamente così rincoglionito da non riconoscere una chitarra che suona da una che non suona?\n\nConosco un tipo che ha 10 PRS di ogni fattura e....l'unica che ha venduto è la Pre-factory che aveva dall '87\n...gliela pagavano bene e secondo lui non suonava meglio delle nuove.\n\nLeggo commenti che dicono che i pickup PRS non suonano e ti vendono la loro PRS con Pick-up di altre marche dicendo che così la chitarra suona il triplo che coi pick-up originali (che ne frattempo magari vendono profumatamente in maniera separata).\n\nOra proprio PRS (che collaborò con Ted McCarty storico dirigente Gibson...e infatti gli ha dedicato una chitarra) ha acquistato la macchina che avvolgeva gli storici PAF delle LP del '58 e li usa per avvolgere i pick-up.\nConterà qualcosa? non lo so..... forse no....ma non si può dire che non ci sia "amore" per il prodotto che commercializza.\n\nLo stesso L.Villani...produttore di I-spira dice che la sua PRSCustom 24 è l'unica chitarra sulla quale ha provato svariate volte a sostituire i pick-up ma che non ha mai trovato una combinazione che lo soddisfacesse come quella originale. :shock: \n\nInsomma io traccerei bene la riga tra certezze e suggestioni.\n\nNel suono di una chitarra solid body incidono tanti elementi...ma forse uno degli elementi che incide meno è l'eta della chitarra...mentre spesso incide nella testa di chi la suona una certa suggestione verso ciò che è datato ed ha una storia da raccontare.\n\nTutto bello e tutto da provare....anche a me in questo momento farebbe piacere avere per le mani una Fender Startocaster Signature Landau Fiesta red...sicuramente suonerebbe meglio della mia onesta Strato Fernandes customizzata..ma poi se la suono io...qualcuno si accorgerebbe della differenza? (a parte quanto fa fico salire sul palco con una chitarra che dimostra 50anni...mentre in realtà a pochi mesi di vita).

Re: CBS, quando le Fender suonavano male

#54
Nel suono di una chitarra solid body incidono tanti elementi...ma forse uno degli elementi che incide meno è l'eta della chitarra...mentre spesso incide nella testa di chi la suona una certa suggestione verso ciò che è datato ed ha una storia da raccontare.\n
\nAnche il mio liutaio mi ha detto la stessa cosa. Dice che l'età influenza più i violini, le chitarre acustiche, chitarre classiche... qualunque cosa abbia una cassa di risonanza e uno spessore dei legni molto piccolo. Le solid body sono ciotte invece :?: Sicuramente l'età cambia anche le nostre amate stratocaster e les paul ma in maniera minore (ma non nulla, attenzione),
Fender Stratocaster U.S.A. '09\nTestata Dangelo ABacuc 15\nVox V847-A, Kor DP9, TC Hall Of Fame \nVendo Delay DeSalvo e una Washburn MG 70 degli anni 90 ;) \nhttp://www.mercatinomusicale.com/mm/a_washburn-mg-70_id3711679.html\n\n"Music is for everyone. Only the publishers believe that someone can possess" John Lennon

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Google [Bot] e 21 ospiti

cron