CBS, quando le Fender suonavano male

#1
Rieccomi dopo essere entrato nel confessionale con l'admin :! \n\n1965_1985: i 20anni tragici di Fender dove si rompevano i manici, le chitarre erano assemblate male ecc ecc\n\nBalle e luoghi comuni, questi strumenti hanno scritto la storia del Rock!\n\nPer capire bisogna ascoltare, posterò SOLO strumenti di questo 20ennio, cosa che desidererei faceste anche voi se siete d'accordo con le mie teorie :?: \n\n\n
Ultima modifica di MAX62 il 27/giu/2014, 17:25, modificato 1 volta in totale.

Re: CBS, quando le Fender suonavano male

#3
Anche secondo me è un luogo comune... E' vero.. si dice che alcune chitarre uscivano con meccaniche da principiante, e posso crederci, ma dire che suonavano male... e no, mi sembra improbabile... alla fine Hendrix, Blackmore e compagnia cantando (o suonando) compravano le strato del loro periodo, non quelle di 20 anni prima. E avevano un bel suono. Tipo questa\n\n\nE anche questa... dev'essere stata una buona annata xD\n\n\nPhil X e Greg sono i migliori
Fender Stratocaster U.S.A. '09\nTestata Dangelo ABacuc 15\nVox V847-A, Kor DP9, TC Hall Of Fame \nVendo Delay DeSalvo e una Washburn MG 70 degli anni 90 ;) \nhttp://www.mercatinomusicale.com/mm/a_washburn-mg-70_id3711679.html\n\n"Music is for everyone. Only the publishers believe that someone can possess" John Lennon

Re: CBS, quando le Fender suonavano male

#5
Iniziamo con il primo luogo comune: La Strato con la placca serramanico a 3 viti era instabile: falso :-x :-x \n\n
Immagine
\n\nEra instabile perché aveva il foro del Micro Tilt, e tutti lo serravano perché non sapevano a cosa servisse.\n\nQuanto vorrei avere ancora il mio Palettone... :o
Ultima modifica di MAX62 il 27/giu/2014, 09:24, modificato 2 volte in totale.

Re: CBS, quando le Fender suonavano male

#9
Fender che suonavano male probabilmente c'erano nel periodo pre CBS come in quello successivo ed in quello odierno. Fa parte della natura dello strumento. Il passaggio ad una produzione (quasi) artigianale in grande scala a quello più propriamente industriale ha segnato, assieme a innovazioni apportate allo strumento, un cambio radicale nella costruzione che è stato percepito (e forse non a torto) come un abbassamento degli standard lavorativi. L'instabilità del manico tanto sbandierata nella placca a tre viti in effetti è da considerarsi più un mito che altro. In particolare quella "instabilità" era più riferita all'accordatura che alla eventualità di una improbabile improvvisa separazione del manico dal corpo. Ho avuto una stratocaster standard del '93 che aveva una giunzione corpo-manico a dir poco perfetta. I pezzi stavano saldamente assieme senza placca e viti e reggevano la tensione delle corde fin quasi ad una accordatura standard. La chitarra suonava benissimo ed aveva una buona "playability". Ho una American Series Plus del 1988 (all'epoca una produzione un gradino sotto al Custom Shop) che ha una giunzione corpo manico che fa quasi pena (in effetti il manico è più stretto di più di un millimetro dell'alloggio del body), tuttavia, non ho ancora sentito nessuna stratocaster che suoni meglio e anche cambiando pickup, il suono della Am Series Plus vince sempre, anche a detta di chitarristi di professione. Ho suonato qualche stratocaster un pochino spenta, indipendentemente dal modello. I fattori che influenzano il risultato finale sono tanti, troppi, a cominciare dall'essenza e dalla stagionatura del legno, al particolare taglio imposto al legno, al lavoro di liuteria ed assemblaggio, alla qualità dell'hardware, alla qualità ed allo spessore delle corde, al setup (action; truss rod; ottavatura; allineamento fret; tenuta delle meccaniche; corretto montaggio delle corde etc.), ancora il trattamento e la finitura del legno entrano in gioco nella composizione del suono finale. Non ultimi, l'amplificazione, l'effettistica e le mani del chitarrista.\nLa chitarra, di qualsiasi marca modello o era è un oggetto quasi vivo e come tale nonostante le macchine e le catene di produzione avrà sempre un suono diverso per ogni singolo esemplare e ci saranno sempre strumenti che suonano bene ed altri che suonano male, al di la dei "difetti costruttivi" che io chiamerei più propriamente "scelte costruttive".

Re: CBS, quando le Fender suonavano male

#10
Dissento!\n\nLe Fender primo periodo dal '53 fino al '59 e quelle del secondo periodo dal '59 al '65 dotate di tastiera in palissandro e chiamate pre CBS sono "manifattura" lontane anni luce da come suonano le post '66/'67.\n'66/'67: la CBS utilizzò i rimanenti materiali e i vecchi macchinari, e nel '68 iniziò la verniciatura in poliestere in sostituzione della nitrocellulosa.\n\nDetto questo, rispetto le tue teorie ma non le condivido in nessun modo.
Ultima modifica di MAX62 il 27/giu/2014, 16:27, modificato 2 volte in totale.

Re: CBS, quando le Fender suonavano male

#11
MAX62 ha scritto:\n\nP.s. ancora con la storia che certe suonano bene ed altre no? \nE basta con questo disco rotto!\nChe il legno si muova lo sanno anche i miei gatti siamesi, potrei aggiungere che "Suonano sorde" "Devono rimanere fuori dalla custodia e posizionate vicino allo stereo..."\nNe ho un' infinità di questi luoghi comuni, basta chiedere
Ultima modifica di MAX62 il 27/giu/2014, 16:25, modificato 2 volte in totale.

Re: CBS, quando le Fender suonavano male

#18
Ritorniamo IT spero...\n\nUn intervento che non ho capito: hanno ridotto la paletta e sono tornati alla regolazione del Truss Rod al corpo :shock: :? \n\n"Chitarre" gennaio 2002 mi dice 1979, un altro volume molto attendibile '81_''83: intervento da condannare\n\nSolo nel '78 hanno montato il seletttore a 5 posizioni, anche se bastava posizionarlo a metà delle tre posizioni per avere lo stesso risultato: un altro punro a favore di CBS\n\nSecondo me la Strato più bella è stata quella con il palettone ed il nut argentato che usciva dal foro della paletta, che purtroppo ho venduto.\n\nSi trovano a 3/4 mila euro ma il prezzo salirà, ne sono sicuro.\n\nAvere minimo duecentomila euro per una pre CBS o antecedente sarebbe bello ma è fuori dalla mia portata, poi ci vorrebbe fortuna a trovarne una messa abbastanza bene\n\nPaolo Carta, chitarrista RAI ed ora compagno della prosperosa Pausini ha una pre CBS; sentitela in Eurovisione (che pelo che ha avuto, una stecca gli avrebbe stroncato la carriera) \n\n
Ultima modifica di MAX62 il 29/giu/2014, 12:54, modificato 2 volte in totale.

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Bing [Bot] e 7 ospiti

cron